Più popolare
Il Miglior Vaporizzatore del 2019 - Khan
Khan dry herb vaporizer by migvapor
10/10 icon-question Punteggio
  • Disponibile in due colori: Rosso Tuono o Nero Onice
  • Camera di riscaldamento totalmente in ceramica
  • Controllo con un solo pulsante

Il nuovo vaporizzatore per erbe essiccate Khan di Mig Vapor è un dispositivo per sole erbe con impostazioni di calore regolabili. Il dis...

DaVinci IQ Vaporizer
DaVinci MIQRO brown
  • Compatibile con app per smartphone
  • Usa una batteria 18650 rimovibile
  • Intervallo di temperatura compreso tra 250F e 420F (120°C – 215°C)
The Mighty Dry Herb Vaporizer
Mighty-Vaporizer image
  • Impiega una modalità di riscaldamento ibrida (convezione e conduzione)
  • Compatibile con bluetooth per usarlo con app per smartphone
  • Capacità della camera: 0.3g

Trasparenza: I Vaporizzatori per Erbe Essiccate che recensiamo su questo sito web sono testati dal nostro personale qualificato e retribuito. Come parte della recensione, VapingDaily.com linka al prodotto o al marchio, in modo da permetterti di effettuare l’acquisto direttamente dal fornitore. Noi riceviamo commissioni da questi fornitori, che comunque non influenzano il prezzo che andrai a pagare, e le commissioni che guadagniamo ci aiutano a sostenere i costi di gestione di questo sito web. VapingDaily non deve essere utilizzato da persone di età inferiore ai diciotto (18) anni. Se hai un’età inferiore ai diciotto (18) anni, non hai il permesso di utilizzare e/o accedere a questo Sito. Noi non forniamo pareri medici, leggi la nostra pagina “Termini e Condizioni” per ulteriori informazioni. Grazie.


I Migliori Vaporizzatori per Erbe Essicate in Assoluto

Tra i migliori vaporizzatori del 2019 c’è un mix di unità compatte e portatili e dispositivi svapare fissi. Le scelte migliori e le recensioni sono riportate nella classifica in basso. Tutti i migliori vaporizzatori per erbe hanno funzionalità importanti per gestire erba e concentrati. Presentano temperature pre-impostate o regolabili. Alcuni di questi dispositivi usano serbatoi rimovibili per erbe essiccate o hanno fornetti interni.

I materiali di riscaldamento nei vaporizzatore spaziano dalla ceramica all’acciaio inox e al quarzo. Le unità di dimensioni più ridotte sono provviste di una semplice interfaccia utente a singolo tocco. La capacità della batteria è inferiore rispetto alle unità fisse, ma alcune offrono la modalità di ricarica “pass-through”. Le unità più grandi e più performanti hanno display LED ed intervalli più ampi.


1. Il Miglior Vaporizzatore del 2019 - Khan

UN POTENTE VAPORIZZATORE TASCABILE

Khan dry herb vaporizer by migvapor

Click to enlarge

10/10 icon-question Punteggio
Offerta esclusiva di oggi
Compatibile con:
icon-leaves
Produzione di vapore
icon-vaporicon-vaporicon-vaporicon-vaporicon-vapor
Durata della batteria
icon-battery 16 ore
Tempo di riscaldamento
icon-battery 3-4 secondi

Pro:

  • Dispositivo è semplice e chiaro
  • Facile da caricare
  • Ben realizzato con materiali di qualità
  • Ottima produzione di vapore

Contro:

  • È presente un solo pulsante di controllo

Il nuovo vaporizzatore per erbe essiccate Khan di Mig Vapor è un dispositivo per sole erbe con impostazioni di calore regolabili. Il dispositivo presenta un piccolo display LED ed un unico pulsante di accensione/regolazione che permette agli utenti di selezionare la propria temperatura ideale.

Il vaporizzatore Khan ha una batteria interna da 2200mAh e dispone di una camera per erba totalmente in ceramica della capacità di 0.5g, che si carica dalla parte superiore. Il rivestimento esterno del dispositivo è realizzato in alluminio aerospaziale, in grado di rendere il Khan leggero e resistente.

Il beccuccio del Khan è totalmente in vetro Pyrex, ed agisce anche come percorso del vapore, in modo che il vapore risultante sia più puro e abbia un sapore migliore. Il range di temperatura a disposizione degli utilizzatori varia da 302F a 464F (150°C – 240°C). Quando il dispositivo è pronto, l’anello a LED si illuminerà di verde e il Khan inizierà a vibrare. È presente una porta USB per la ricarica, alla base dell’involucro. Solitamente, la ricarica richiede 2-3 ore.


2. The PAX 3 Vaporizer

IL MIGLIOR VAPORIZZATORE INTELLIGENTE

PAX 3 vaporizer

Click to enlarge

9.5/10 icon-question Punteggio
Prodotto da:
Pax Labs INC.
Colori:
Nero Opaco, Turchese, Argento, Oro Rosa, Oro Lucido
Dimensioni:
3.87 x 1.21 x 0.85 pollici (9.82 x 3.07 x 2,16 cm)
Compatibile con:
icon-leaves icon-wax
Produzione di vapore
icon-vaporicon-vaporicon-vaporicon-vapor
Durata della batteria
icon-battery 8 ore
Tempo di riscaldamento
icon-battery 15 secondi

Pro:

  • Vaporizzatore a duplice utilizzo (vaporizza erbe e cere)
  • Compatibile con bluetooth per personalizzare le impostazioni
  • Portatile e discreto
  • Il coperchio Half-Pack conserva materiale per sessioni individuali
  • Tempo di riscaldamento rapido

Contro:

  • Termina facilmente le chips
  • Piuttosto costoso

Cosa rende tanto “smart” il Pax 3? Il fatto che restituisce un feedback tattile – ossia vibra – quando è pronto. Possiede inoltre 4 funzioni di riscaldamento pre-impostate. È anche compatibile con Bluetooth, quindi gli utilizzatori potranno impostare la propria temperatura di riscaldamento ottimale attraverso lo smartphone.

Oltre a queste caratteristiche, il Pax 3 ha un aspetto magnifico. Non somiglia a nessun altro vaporizzatore per erbe essiccate. Il beccuccio si nasconde all’interno della parte superiore del dispositivo e tutte le funzioni sono controllate da un singolo pulsante. Il Pax 3 è un altro dispositivo a duplice utilizzo, in quanto possiede un contenitore di cera per vaporizzare gli estratti. Il Pax 3 impiega una modalità di riscaldamento diretto, ma con l’app, gli utenti possono effettuare ulteriori regolazioni. Il Pax ha una notevole batteria da 3500 mAh che permette un tempo di riscaldamento di soli 15 secondi.


3. DaVinci IQ Vaporizer

UN VAPORIZZATORE PER ERBE ESSICCATE INTELLIGENTE E PORTATILE

DaVinci MIQRO brown

Click to enlarge

9.5/10 icon-question Punteggio
Intervallo di Controllo della Temperatura:
121-221°C
Alimentato da:
Batteria Sostituibile 18650
Funzionalità:
Display con Griglia a 51 Luci, Attivazione a Tirata e Risparmio Energetico
Compatibile con:
icon-leaves
Produzione di vapore
icon-vaporicon-vaporicon-vaporicon-vaporicon-vapor
Durata della batteria
icon-battery 8 ore
Tempo di riscaldamento
icon-battery secondi

Pro:

  • Capacità del fornetto regolabile
  • Utilizza temperature pre-impostate e controllo di precisione della temperatura
  • Realizzato ottimamente con materiali di elevata qualità
  • Facile da usare e da mantenere

Contro:

  • Tempi di riscaldamento lunghi
  • Tende a sporcarsi molto e molto rapidamente

Il Davinci IQ è un vaporizzatore a doppio materiale, con una camera di combustione inferiore e due opzioni di beccuccio. L’IQ vaporizza esclusivamente erbe essiccate nel suo fornetto totalmente in zirconio ceramica. Il percorso del vapore dal fornetto al beccuccio è anche realizzato in zirconio ceramica ed è rimovibile, per facilitare la pulitura.

L’IQ impiega una singola batteria rimovibile 18650 come fonte di alimentazione. La pila ha una capacità di 3500 mAh, e permette al dispositivo di raggiungere qualsiasi temperatura compresa tra 250 F e 430F (121-221°C).

Il dispositivo è compatibile con Bluetooth, quindi potrai aggiungere ulteriori impostazioni di riscaldamento tramite l’app scaricabile. L’unità ha un pannello di controllo munito di 3 pulsanti, e 4 intervalli di temperatura preimpostati Smarth Path, che iniziano dal livello 1 e raggiungono la temperatura più elevata.

Anziché avere uno schermo tradizionale, l’IQ è munito di un dispositivo (array) frontale con 51 LED per mostrare la durata della batteria, la modalità [di funzionamento] attuale e la temperatura. Su richiesta, gli utilizzatori possono anche abilitare una funzione “Boost”, oltre alla modalità stand-by, tramite l’interfaccia a 3 pulsanti del dispositivo.


4. Firefly 2: Convection Vaporizer

Firefly 2 image

Click to enlarge

8.5/10 icon-question Punteggio
Riscaldamento:
Tecnologia a Convezione Dinamica
App Compatibili:
iOS e Android
Peso:
137 g.
Compatibile con:
icon-leaves icon-wax
Produzione di vapore
icon-vaporicon-vaporicon-vaporicon-vapor
Durata della batteria
icon-battery 8 h.
Tempo di riscaldamento
icon-battery 3 s.

Pro:

  • Vaporizzazione ibrida (concentrati ed erbe essiccate)
  • Compatto e portatile
  • Aroma eccellente
  • Ricarica rapida (45 minuti)

Contro:

  • Controllo di precisione della temperatura non disponibile senza app per smartphone

Il Firefly 2 è un vaporizzatore per erbe essiccate a convezione in grado di produrre nuvole di vapore abbastanza grandi ed estremamente aromatiche. Il vapore prodotto dal Firefly 2 rende la sessione si svapo fluida e confortevole.

Il Firefly 2 funziona sia con i concentrati che con le erbe essiccate. Questo vaporizzatore ibrido funziona estremamente bene con entrambi i materiali, producendo ogni volta nuvole di vapore fluide e abbondanti.

Il Firefly 2 impiega una batteria da 770 mAh, che richiede circa 45 minuti per ricaricarsi completamente. Una batteria totalmente carica dovrebbe durare dalle 25 alle 50 boccate, a seconda della durata della boccata.

Questo vaporizzatore ibrido offre un vapore on-demand e richiede soltanto 20 secondi per riscaldarsi. Grazie al riscaldamento on-demand del Firefly 2, nessuna erba essiccata o concentrato andrà mai sprecato! I materiali sono vaporizzati esclusivamente durante l’uso.

Questo vaporizzatore ha 5 impostazioni predefinite di temperatura, ognuna delle quali può essere personalizzata con l’app per smartphone di Firefly 2. Le impostazioni di temperatura del Firefly 2 arrivano fino a 500°F (260°C).

Il Firefly 2 è più “smart” del Firefly originale, ed è anche molto più compatto. Il Firefly 2 è solido, portatile e piuttosto potente.


5. The Mighty Dry Herb Vaporizer

Mighty-Vaporizer image

Click to enlarge

9.5/10 icon-question Punteggio
Batteria agli Ioni di Litio:
Doppia Integrata
Controllo:
Precise Digital
Schermi di Riserva:
3x
Compatibile con:
icon-leaves icon-wax
Produzione di vapore
icon-vaporicon-vaporicon-vaporicon-vaporicon-vapor
Durata della batteria
icon-battery 1.5 ore (fino a 10 sessioni)
Tempo di riscaldamento
icon-battery 60 secondi

Pro:

  • Modalità di riscaldamento ibrido
  • Aroma eccellente
  • Controllo della temperatura precisa
  • Ricarica “Pass-Through”

Contro:

  • È grande

Il Mighty non è certamente il vaporizzatore più portatile, ma è uno dei più potenti. Non è troppo comodo da tenere in tasca, ma è un comunque un ottimo vaporizzatore portatile per gli utenti che mettono la potenza al primo posto. Il Mighty è in grado di produrre nuvole enormi.

Il Mighty può essere trasportato durante i lunghi viaggi o semplicemente usato in casa. Lo ripetiamo, non è il miglior vaporizzatore da portare in tasca, ma è perfetto per chi desidera sperimentare una sessione di svapo di tipo “desktop” con un dispositivo portatile.

Questo vaporizzatore può funzionare per circa 90 minuti a ricarica, e solitamente impiega un paio di ore per ricaricarsi completamente. Grazie alla modalità integrata di ricarica “Pass-Through” del Mighty, il dispositivo può anche essere usato mentre è in carica. Questo significa che può essere attaccato alla presa di corrente e usato direttamente appena installato!

Richiede al massimo circa 90 secondi per riscaldarsi, ma può farlo più rapidamente a seconda della temperatura impostata. Il Mighty dispone di un sistema di controllo di precisione della temperatura, che arriva fino a 410°F (210°C).


6. Herb-E di Mig Vapor

MigVapor Herb-e Micro Dry Herb Vaporizer front side image

Click to enlarge

10/10 icon-question Punteggio
Offerta esclusiva di oggi
Display:
LED
Batteria:
1200 mAh
Controllo della Temperatura:
2 preset
Garanzia:
90 giorni
Compatibile con:
icon-leaves
Produzione di vapore
icon-vaporicon-vaporicon-vaporicon-vaporicon-vapor
Durata della batteria
icon-battery 5 ore
Tempo di riscaldamento
icon-battery 5 secondi

Pro:

  • Dispositivo piccolo e portatile
  • Esterno in fibra di carbonio e corpo robusto, totalmente in metallo
  • Due impostazioni di temperatura predefinite
  • Batteria integrata di lunga durata da 1200mAh
  • Garanzia di 90 giorni disponibile

Contro:

  • Impostazioni non regolabili
  • Il tappo magnetico si allenta

L’Herb-E di Mig Vapor è un piccolo ma potente vaporizzatore. È munito di un involucro in fibra di carbonio che avvolge un corpo totalmente metallico, quindi è solido ma leggero. La camera interna è composta interamente da alluminio. L’Herb-E ha due impostazioni di riscaldamento e dispone di due modalità, una “rilassata” e una “furiosa”, che possono essere scambiate premendo e tenendo premuto il tasto di accensione. Le due modalità impiegano luci differenti – gialla per la modalità “rilassata” e rossa per quella “furiosa” – per mostrare quale delle due è attiva al momento.

Nonostante le dimensioni ridotte, l’Herb-E ha una batteria da 1200mAh. La capacità della batteria e il fatto di avere soltanto due impostazioni di riscaldamento permettono alla batteria dell’Herb-E di avere una durata eccellente.

Tutto ciò posiziona l’Herb-e al 2° posto nella classifica dei migliori vaporizzatori del 2019!


7. Arizer Solo 2 Vaporizer: Grandi Nuvole e Grande Aroma

SOLO 2 PRESENTA UNA BUONA PRODUZIONE DI VAPORE E UN BUON AROMA

Arizer Solo II

Click to enlarge

8.5/10 icon-question Punteggio
Modalità di Riscaldamento:
Ibrida (convezione e conduzione)
Intervallo di Temperatura:
44°C – 220°C
Percorso del Vapore:
Completamente in vetro
Compatibile con:
icon-leaves
Produzione di vapore
icon-vaporicon-vaporicon-vaporicon-vaporicon-vapor
Durata della batteria
icon-battery 3 ore
Tempo di riscaldamento
icon-battery 30 secondi

Pro:

  • Controllo di precisione della temperatura
  • Nuvole aromatiche
  • Riscaldamento ibrido
  • Autonomia della batteria di 3 ore

Contro:

  • Il design non è tascabile

Questo vaporizzatore impiega una modalità di riscaldamento ibrida convezione/conduzione. In altri termini, vaporizza le erbe essiccate sia tramite calore diretto (conduzione) che attraverso un flusso d’aria surriscaldata (convezione).

Questa combinazione di convezione e conduzione si traduce in nuvole grandi.
L’aroma rilasciato dal Solo 2 è supportato da una camera in vetro in grado di preservarlo, integrata direttamente nello stelo in vetro del beccuccio.

Per caricarlo è sufficiente rimuovere il beccuccio e riempire l’estremità della camera con l’erba essiccata. Il vaporizzatore dispone di una batteria da 3400mAh che richiede circa 3 ore per ricaricarsi. Tuttavia, l’elevato tempo di ricarica è compensato dal fatto che fornisce 3 ore di utilizzo a piena carica.

Questo vaporizzatore, inoltre, dispone di un controllo di precisione della temperatura. Dopo aver impostato la temperatura, il Solo 2 inizia a riscaldarsi e richiede soltanto 23 secondi per iniziare a produrre il vapore. È persino in grado di raggiungere la sua temperatura massima di 428°F (220°C) in soli 30 secondi!

Infine, il Solo 2 ha la funzione di ricarica “Pass-Through”, quindi può essere collegato alla rete elettrica e usato appena installato! L’importante è farlo caricare per almeno 5 minuti prima di iniziare a svapare.


8. K-Vape Pro Black Vaporizer: Vapore Pro ad un costo ridotto

VAPORIZZATORE K-VAPE PRO PREMIUM A BASSO COSTO.

k-vape-vaporizers-for-dry-herbs-image

Click to enlarge

8.5/10 icon-question Punteggio
Capacità della Camera:
0.5 grammi
Intervallo di Temperatura:
177-220°C
Capacità della Batteria:
1100 mAh
Compatibile con:
icon-leaves
Produzione di vapore
icon-vaporicon-vaporicon-vaporicon-vapor
Durata della batteria
icon-battery 8 ore
Tempo di riscaldamento
icon-battery 30 secondi per la temperatura massima di (220°C)

Pro:

  • 4 impostazioni di temperatura predefinita
  • Design portatile ed ergonomico
  • Garanzia a vita (batteria)
  • Nessun combustione
  • Il beccuccio dispone di una tecnologia di raffreddamento

Contro:

  • Funzione di sicurezza con spegnimento automatico dopo 5 minuti

This dry herb vaporizer is currently one of the best under $100. The K-Vape Pro only costs a fraction of what some vapes with similar performances cost.

It’s a hybrid convection/conduction vape, meaning it vaporizes dry herb with both direct heat and the flow of superheated air. This hybrid design allows K-Vape Pro to produce large, flavorful clouds.

The K-Vape Pro has its glass mouthpiece and ceramic herb chamber to thank for its superb flavor. The ceramic chamber and glass mouthpiece won’t affect the flavor of the K-Vape Pro’s vapor, resulting in an extremely pure-tasting vape session.

This vaporizer houses an 1100 mAh battery within its anodized aluminum shell. Its takes one to two hours to fully charge. Once it’s charged, the K-Vape Pro will provide about an hour of use. The K-Vape Pro comes with 4 preset temperatures and maxes out at 428°F (220°C.)

The K-Vape Pro’s battery features pass-through charging, so it can be used while it’s charging! That means that the K-Vape Pro vaporizer can be plugged in and used right out of the box!


9. Arizer ArGo: Un Vaporizzatore Versatile

L’ARGO E’ UN VAPORIZZATORE DI CLASSE PREMIUM RICCO DI FUNZIONI

arizer argo dry herb vaporizer

Click to enlarge

8.5/10 icon-question Punteggio
Batteria:
18650 Rimovibile
Riscaldatore:
Ceramica e acciaio inox
Peso:
97g
Intervallo di Temperatura:
199-204°C
Compatibile con:
icon-leaves
Produzione di vapore
icon-vaporicon-vaporicon-vaporicon-vaporicon-vapor
Durata della batteria
icon-battery 8 ore
Tempo di riscaldamento
icon-battery 60 s.

Pro:

  • Vaporizzazione ibrida (per concentrati ed erbe essiccate)
  • Compatto e portatile
  • Si può usare durante la ricarica
  • Controlli regolabili

Contro:

  • Non dispone di controllo di precisione della temperatura in assenza dell’app per smartphone

L’Arizer ArGo sfrutta un riscaldamento ibrido convezione/conduzione. Ciò significa che vaporizza erba essiccata sia attraverso il calore diretto (conduzione) che attraverso un flusso di aria surriscaldata (convezione). Grazie a questa modalità di riscaldamento ibrido, l’ArGo è in grado di produrre grandi nuvole di vapore estremamente aromatico.

A supportare il fantastico aroma offerto da ArGo è il suo percorso di vapore di elevata qualità. Questo percorso è realizzato principalmente in vetro e ceramica, oltre a qualche componente in acciaio inox. Ne deriva una sessione di svapo aromatica e fluida senza eguali.

Inoltre, è uno dei pochi vaporizzatore ad avere una batteria rimovibile e sostituibile. L’ArGo impiega una batteria 18650 standard, che necessita di poco più di 3 ore per completare una ricarica.

Con una ricarica completa, l’ArGo dovrebbe fornire circa 1 ora e mezza di uso. L’ArGo dispone di controllo di precisione della temperatura e presenta un flusso d’aria libero per nuvole di vapore grandi, fantastiche e vellutate.

L’Arizer ArGo impiega circa 60 secondi per iniziare a produrre il vapore e può raggiungere la sua massima temperatura di 428°F (220°C) in appena 90 secondi. Non è sicuramente il vaporizzatore più rapido presente sul mercato, ma è comunque piuttosto veloce.


10. Volcano Vaporizer

IL MIGLIOR VAPORIZZATORE FISSO

Volcano Vaporizer Review Image

Click to enlarge

10/10 icon-question Punteggio
Dimensioni:
20 x 18 cm
Peso:
1,6 Kg
Tipologia di Vaporizzatore:
Balloon Bag (ad Aria Forzata)
Tensione:
110-120 V / 50-60 Hz
Intervallo di Temperatura:
130-230°C
Compatibile con:
icon-leaves icon-wax
Produzione di vapore
icon-vaporicon-vaporicon-vaporicon-vaporicon-vapor
Tempo di riscaldamento
icon-battery ~ 5 minuti

Pro:

  • La sua lavorazione di qualità ne garantisce la durata
  • Realizzato con componenti di elevata qualità e di grado medico
  • Rendimento costante e affidabile
  • Facile da usare e da configurare

Contro:

  • Costoso

Il Volcano Vaporizer è un vaporizzatore fisso high-tech di prima qualità. Il dispositivo è disponibile sia in versione standard (controlli analogici) che in versione digitale (display LED). Raggiunge una temperatura massima di 446F (230°C) e una minima di 226F (130°C).

L’unità impiega un riscaldatore a convezione da 100W per vaporizzare i materiali essiccati. L’elemento riscaldante è completamente in ceramica. La parte esterna, invece, è completamente in acciaio inox, quindi ha una struttura solida e durevole.

La versione standard ha un quadrante analogico per impostare la temperatura, con valori da 1 a 9. Il Volcano digitale, invece, ha un LED che mostra la temperatura precisa. Il sistema “Easy Valve” del Volcano supporta sia l’inalazione “whip-style” che quella “balloon-style”. Le versioni più moderne del Volcano sono disponibili con un tampone liquido per il vaping di concentrati.


Tutti i Vaporizzatori per Erba Essiccata che i Vapers Hanno Votato Come Migliori


⭐️ Categoria 💨 Vaporizzatori 💰 Prezzo 🛒 Acquista Vaporizzatore
Il Miglior Vaporizzatore per Erba Sotto i €200 Khan Vaporizer €153,29 Acquista Khan Vaporizer
Il Miglior Vaporizzatore per Erba Essiccata del 2019 The PAX 3 €180,39 Acquista Pax 3
Il Miglior Vaporizzatore Compatto per Erba The Davinci IQ €248,04 Acquista Davinci IQ
Il Miglior Vaporizzatore per Erba Sotto i €100 Herb-E di Mig Vapor €48,66 Acquista Herb-E
Il Miglior Vaporizzatore per Erba Sotto i €50 AtmosRx Dry Herb Kit €45,05 Acquista AtmosRx Dry Herb Kit
Il Miglior Vaporizzatore per Erba Essiccata e Cera Firefly 2 Dispositivo – €180,39 Acquista Firefly 2
Il Miglior Vaporizzatore per Autonomia della Batteria Mighty Vaporizer €314,79 Acquista Mighty Vaporizer
Il Miglior Vaporizzatore per Erba Essiccata Fisso (Desktop) Volcano Vaporizer €432,05 Acquista Volcano

Come Scegliere il Miglior Vaporizzatore Per Te

La capacità della batteria e il materiale dell’elemento riscaldante non sono le uniche cose da considerare nella scelta del vaporizzatore giusto. Oltre ad essere in grado di impostare una temperatura precisa o di usare i presets, è anche fondamentale prendere in considerazione la modalità di riscaldamento.

I vaporizzatore per erba essiccata riscaldano per conduzione o per convezione, o una combinazione di queste due modalità. Nei dispositivi a conduzione, il materiale erbaceo entra in contatto diretto con l’elemento riscaldante, il quale può essere in acciaio inox, ceramica o quarzo.

Le Migliori Marche di Vaporizzatore per Erba

A volte, i vapers di erba essiccata e concentrati scelgono un dispositivo. Altre volte preferiscono una marca che parli da sé. Che si tratti della sempre affidabile Mig Vapor o dell’innovativa e incredibile KandyPens, i vapers sanno cosa aspettarsi da ognuna di queste. Nonostante le loro differenze, tutte queste marche consegnano prodotti di qualità, ed è per questo che si trovano nel nostro elenco.


Mig Vapor

migvapor logo
9.5/10 icon-question Punteggio

Mig Vapor è una marca leader nella realizzazione di dispositivi affidabili e orientati al consumatore. Ha iniziato occupandosi di sigarette elettroniche e, successivamente, di e-liquids. Dopo aver padroneggiato queste aree, Mig Vapor si è rivolta all’impegnativo mercato dei vaporizzatore per erba essiccata.

Mig Vapor ha realizzato in primis l’Herb-E, un vaporizzatore ultra-compatto e versatile. Mig è anche entrata nel campo dei concentrati. I loro dispositivi di qualità sono realizzati con materiali di prima scelta, come ceramica e carborundum.

Mig Vapor non ha peli sulla lingua quando si tratta di potenza erogata. Le batterie utilizzate superano le capacità a tre cifre della maggior parte degli altri dispositivi. Il potente Dray ha una batteria interna da 1800mAh, mentre il Torpedo integra una batteria da 2200mAh.

E poi c’è l’arma segreta: il serbatoio Sub-Herb. Il Sub-Herb è un serbatoio per materiale floreale unico nel suo genere. Dispone di un connettore 510, quindi funziona con qualsiasi mod 510, come il Combustor di Mig Vapor o il Target Mini.

PAX Labs, Inc.

PAX Labs Logo
9/10 icon-question Punteggio

PAX – le tre lettere che dominano un settore. La loro gamma di prodotti può essere limitata, ma ogni articolo che esce dai Laboratori PAX diventa immediatamente un successo. La compagnia è stata fondata nel 2007 con un nome diverso, Ploom.

Oggi, dieci anni più tardi, i vaporizzatore Juul e PAX sono ovunque. Sono state realizzate tre versioni del PAX per erbe essiccate, e un dispositivo, il PAX Era, esclusivamente per concentrati. Il vaporizzatore PAX originale, ormai fuori produzione, era un dispositivo semplice e lineare. Era caratterizzato da un beccuccio sporgente e da 3 impostazioni predefinite di temperatura.

Era presente un unico pulsante che metteva in funzione il dispositivo, e la sua temperatura più elevata era di 410°F (210°C). Il PAX 2, e ora il PAX 3, hanno implementato l’originale in molteplici modi. Le versioni più moderne sono provviste di connettività Bluetooth e funzionano tramite un’app scaricabile. Il PAX 3 è anche dual-use, quindi permette di svapare erbe e concentrati, a differenza del PAX 2 che resta un dispositivo solo “floreale”.

KandyPens

KandyPens Logo Pink
8/10 icon-question Punteggio

KandyPens è un designer di dispositivi di vaping per erbe e concentrati con sede in California. Produce anche dispositivi per e-liquid, ma si è fatto un nome come società che si occupa di vaping di cannabis. È in prima linea nel produrre dispositivi chic ed eleganti, che i vapers premiano per il loro look e per le loro performance.

Chiunque è in grado di distinguere un dispositivo KandyPens da qualsiasi altra marca. La maggior parte – se non tutte – delle sue unità per cera e concentrati ha la celebre “K” di KandyPens come pulsante di accensione. Le recensioni menzionano continuamente gli sfrenati e selvaggi colori dei suoi prodotti. Inoltre, offre anche elementi di lusso come gli esterni in mogano con finiture dorate, cose che nessun altra marca offre.

Ma KandyPens non si limita a ricoprire le proprie unità di colori sfavillanti. La tecnologia dietro, o dentro, molti dei suoi prodotti è diventata uno standard industriale. La KandyPens Donuts è stata una delle prime ad usare una piastra riscaldante in ceramica, a forma di disco piatto. La Prism e la Prism +, completamente nere o in bianche, offrono precisione di riscaldamento e materiali di costruzione di elevata qualità.


La Temperatura Ottimale Per Svapare Erba

L’intervallo di temperatura dei vaporizzatore, sia portatili che fissi, parte all’incirca da 325°F (163°C) e arriva a 430°F (220°C). Esistono alcune varianti a questo intervallo, ma solitamente le temperature sono comprese tra queste cifre. Le impostazioni di temperatura regolabili dagli utenti sono standard, ma molti dispositivi impiegano temperature predefinite che possono anche essere selezionate dagli utilizzatori. 

Scegliere la temperatura corretta è importante in quanto il calore determina la tipologia di vapore che il dispositivo produce. Intervalli di temperatura medio-bassi (da 325°F a 400°F, ossia da 163°C a 205°C), ad esempio, danno origine ad un flusso di vapore più sottile e leggero. L’aroma è anche più consistente a temperature inferiori piuttosto che a temperature più alte. Svapare a temperature superiori a 400°F (205°C) garantisce nuvole di vapore più grandi, calde e intense.

Conduzione vs. Convezione

Le modalità di riscaldamento sono anche fondamentali da considerare, poiché entrambe hanno pro e contro, oltre a produrre una tipologia diversa di vapore. La conduzione è la modalità principale dei vaporizzatori portatili, in quanto gli elementi riscaldanti occupano meno spazio, usano meno parti mobili e non necessitano di troppa manutenzione.

Gli elementi riscaldanti per la conduzione si riscaldano anche rapidamente, quindi gli utilizzatori non dovranno aspettare a lungo per la produzione di vapore. Come risultato, le nuvole di vapore sono più significative, più intense e più simili al fumo.

Un ulteriore vantaggio delle unità a conduzione è che costano meno rispetto a quelle a convezione.

Le unità a convezione impiegano una ventola che soffia l’aria calda attraverso il materiale vegetale, producendo vapore, motivo per cui è la tipologia di riscaldamento più comune nelle unità fisse. Le unità ad aria calda ci mettono di più a riscaldarsi ed impiegano una meccanica più complessa, quindi tendono a costare leggermente di più rispetto ai vaporizzatore a conduzione.

dry herb vaporizers anatomy infographic

Cosa Rende Migliori I Vaporizzatore Di Marijuana

I migliori vaporizzatore d’erba sono rivolti a persone che vogliono provare qualcosa di diverso. Fumare ha ancora i suoi appassionati, ma svapare ha conferito nuovo fascino alla cosa. Il miglior vaporizzatore è in grado di applicare una quantità ideale di calore per estrarre tutti i principi attivi dall’erba. Il vapore creato dal dispositivo è puro. Non è fumo. Il vapore non contiene le stesse sostanze dannose prodotte dalla combustione. La temperatura è fondamentale per lo svapo di erba essiccata. Troppo calore potrebbe bruciarla, troppo poco potrebbe impedire lo svapo. 

I dispositivi migliori permettono agli utilizzatori di controllare le impostazioni di temperatura. Questo controllo può essere effettuato in due modi:

  • Impostazioni predefinite
  • Impostazioni controllate dall’utente

I vaporizzatore ad intervallo medio hanno impostazioni predefinite con controlli a singolo pulsante. L’intervallo ricade solitamente tra 220°F e 420°F (104°C – 216°C), ma alcuni dispositivi possono anche superare i 420°F. Le impostazioni sono comprese da 3 a 4/5 distinte temperature. Un vaporizzatore provvisto di impostazioni predefinite è più facile da usare, molti utenti preferiscono controllare personalmente il calore. Nonostante un costo leggermente più elevato, sono piuttosto popolari in quanto permettono agli utenti di impostare la temperatura che preferiscono con una certa precisione. La temperatura influenza la produzione di vapore, motivo per cui il controllo termico è una caratteristica così importante. Un intervallo medio-basso di calore restituisce un vapore più delicato, meno sgradevole. Più calore, invece, restituisce nuvole di vapore più grandi che alcuni vapers potrebbero ritenere eccessive.

Svapare marijuana a temperature comprese tra 350°F e 420°F (177°C – 216°C), ossia a temperature inferiori a quelle alle quali inizia il processo di combustione, evita di liberare le tossine presenti nel fumo. L’assenza di fumo si traduce in assenza di monossido di carbonio o benzene, e inoltre, come già detto, comporta un netto miglioramento dell’aroma.

Il modo in cui i migliori vaporizzatore svapano è un’altra cosa da considerare. I dispositivi di svapo usano un elemento riscaldante che entra in contatto con il materiale e lo riscalda in questo modo. È una modalità di vaporizzazione a conduzione. Nella modalità a convezione, invece, si usa aria calda per creare il vapore. Grazie ad un fornetto ad aria calda, tutto il materiale viene riscaldato. Non ci sono sprechi. Il vapore è più fine ed ha un sapore migliore, e le componenti durano più a lungo con il riscaldamento a convezione.

Le due modalità di vaporizzazione hanno i propri lati positivi e negativi. Un dispositivo ad elemento riscaldante usa meno energia, prolungando quindi la durata della batteria. Un aspetto negativo riguardante questa modalità di riscaldamento è che non tutto il materiale viene vaporizzato. Se l’elemento riscaldante si trova sul fondo, il materiale in cima non si riscalda. Per evitare questo spreco, la maggior parte degli utenti si ferma a metà sessione, apre la camera e mescola il materiale. 

Un buon vaporizzatore per erbe essiccate impiega uno di questi due materiali nella sua camera di riscaldamento:

  • Acciaio inox
  • Ceramica

Nessuno di questi due materiali reagisce al calore. Quindi non si sciolgono e non si bruciano, almeno alle temperature raggiungibili dalla maggior parte dei vaporizzatore. E questo è importante, dato che gli utenti non andranno ad inalare sostanze chimiche o tossine. Le camere totalmente in acciaio sono solitamente pesanti e costano un po’ di più, ma riscaldano velocemente e sono facili da pulire. I fornetti in ceramica sono più leggeri ed economici, ma richiedono più tempo per riscaldarsi e sono difficili da pulire.

I vaporizzatori “Loose-leaf” sono stati inizialmente pensati come unità fisse. Questi grandi dispositivi costano un sacco, ma la loro tecnologia era innovativa ed ha aperto la strada alle unità compatte che vediamo oggigiorno. 

I vaporizzatore discreti usano molti degli stessi elementi presenti nei loro fratelli maggiori. Elementi come quelli di riscaldamento a convezione/conduzione, percorsi di vapore puro e controllo della temperatura. In passato, per svapare marijuana, una persona doveva usare un’attrezzatura specifica, fuoco e bruciatori a butano. Queste attrezzature non erano portatili. I vaporizzatore attuali sono piccoli, discreti e compatti.

Acquistare un Vaporizzatore

Gli utenti possono acquistare velocemente un buon vaporizzatore economico online. I rivenditori online forniscono un’ampia scelta, prezzi bassi e offerte del giorno. I “vape shops” locali solitamente si concentrano maggiormente su sigarette elettroniche e box mods. Possono anche avere qualche dispositivo per erbe, ma il prezzo può variare di tanto rispetto a quello del produttore.

Gli head shops sono passati di moda. Avranno anche un sacco di bong, di pipe e di altri accessori per fumatori, ma hanno poco in comune con il vaping.

Dove Svaperia la Maggior Parte Delle Volte?

L’aspetto finale relativo alla scelta del miglior prodotto è la posizione. Dove userai il tuo vaporizzatore? Dove trascorri la maggior parte delle tue giornate? E come incide sulla scelta della tipologia di vaporizzatore che fa per te? Diamo un’occhiata.

Trascorri la Maggior Parte della Tua Giornata A Casa

Non importa se lavori a casa, sei un pantofolaio o se sei semplicemente disoccupato, resta il fatto che trascorri un sacco di tempo a casa. Sei fortunato, perché puoi usufruire di un vaporizzatore fisso di qualità in grado di regalarti un vapore stupendo. Potremmo raccomandarti l’Herbalizer o il PLENTY. Qualora il tuo budget non fosse sufficiente, l’Arizer Extreme Q potrebbe fare al caso tuo.

Trascorri la Maggior Parte della Tua Giornata in Giro

Magari sei un tipo estroverso che ama circondarsi di altre persone, oppure semplicemente non ti piace restare a casa. Diverse persone trascorrono un sacco di tempo all’aperto. Se ti trovi all’aperto, ti servirà un dispositivo portatile e che ti offra un certo livello di privacy. In questo caso, potremmo raccomandarti di dare un’occhiata ai vaporizzatori portatili.

I Mig Vapor Matrix (€139) sono piccoli ma efficienti. Se nessuno di questi ti interessa e hai un budget medio-alto, allora potresti dare un’occhiata al Pax 3 (€274.99) o al FireFly 2 (€229.94). Esiste un dispositivo per qualsiasi budget. Basta attenersi ai prodotti testati.

Trascorri Un Sacco di Tempo A Casa di Amici

Se ti vedo spesso con amici in case diverse e stai pensando di condividere il tuo vaporizzatore, la scelta ideale è un dispositivo portatile. Una vape pen non ha una batteria sufficientemente capace per essere condivisa, e i vaporizzatore fissi sono un po’ troppo ingombranti da mettere nello zaino e portare in giro per tutto il tempo. Se hai un budget più grande, ti raccomandiamo il Mig Vapor DRAY o la Serie 3/Serie 7 del V2Pro.

Migliori Vaporizer Pens per Erba Essiccata

Le weed pens possono essere un po’ più grandi dei vaporizzatore per estratti solidi o liquidi, soprattutto per via del materiale che vaporizzano, ma sono comunque più portatili di quelli fissi. Sono provviste di fornetti, rivestiti con materiali come ceramica, quarzo o acciaio inox (ossia ottimi conduttori di calore) e possono impiegare la conduzione (contatto diretto), la convezione (aria calda) o una combinazione di entrambe per vaporizzare il materiale floreale.

Le vaporizer pens possono anche disporre di impostazioni di riscaldamento regolabili, ma anche quelle predefinite funzionano bene, a seconda del dispositivo e di altri fattori come il percorso del vapore, il beccuccio e le dimensioni della batteria. Le “penne” per erba essiccata, come quelle elencate in basso, sono anche molto versatili in quanto hanno impostazioni regolabili e possono svapare più delle classiche erbe essiccate.

I Migliori Vaporizzatore per Erba

I vaporizzatore per erba possono andare bene per svapare sia l’erba che l’estratto. I due dispositivi elencati in basso sono ottimi esempi di come i due materiali funzionino diversamente. Uno è un vaporizzatore d’erba high-tech e ultra moderno, realizzato con materiali di elevata qualità e provvisto di una potente batteria.

L’altro è un elegante vaporizzatore a forma di penna per concentrati, munito di due funzionalità in una, in quanto può funzionare sia come nectar collector che come normale dab pen. Entrambe le funzionalità hanno impostazioni regolabili, e il dispositivo è munito di connettività Bluetooth e si abbina ad un’app scaricabile.

Inoltre, i vaporizzatore di erba funzionano anche incredibilmente bene con altri derivati come gli oli essenziali.

I Migliori Vaporizzatori Fissi

Lo svapo di cannabis è nato come esercizio statico condotto con allestimenti grandi e quasi inamovibili, più simili ad aspirapolveri che ai vaporizzatore che conosciamo oggigiorno. Nonostante i dispositivi compatti e tascabili vadano particolarmente di moda al giorno d’oggi, molti vapers preferiscono ancora la qualità del vapore, la personalizzazione e la potenza assoluta dei vaporizzatore fissi.

I dispositivi elencati qui sono una combinazione dell’antico e del moderno. Storz & Bickel è nel settore dagli albori, mentre Dr. Dabber vi è entrato solo recentemente. Queste due unità presentano tutte quelle caratteristiche, più qualche nuovo trucco, come un’innovativa modalità di riscaldamento a induzione o la capacità di vaporizzare concentrati ed erbe essiccate.

Vaporizzatore per Erba vs. Vaporizzatore per Concentrati

I vaporizzatore per erba essiccata differiscono dai dispositivi per cera e per concentrato in molti modi. La natura del materiale aromatico comporta che qualsiasi dispositivo in grado di vaporizzarlo sia più grande rispetto alle penne per concentrati solidi o liquidi.

I vaporizzatore per erba sono totalmente integrati. Questi dispositivi comprendono tutti i loro elementi – fornetto di riscaldamento, batteria – in una sola unità. Le penne per concentrati sono simili ma più piccole. Solitamente, hanno un atomizzatore di tipo bobina/asta che non occupa molto spazio, e batterie più piccole.

Una struttura con serbatoio e batteria separati è più comune per i dispositivi per e-liquid. Ci sono anche serbatoi 510 per erbe essiccate, così come concentrati che si collegano ai mod 510. I dispositivi per erba essiccata, almeno quelli più avanzati, a volte sono muniti di LED per il controllo di precisione della temperatura, come i box mods per gli e-juice.

Gli schermi non sono comuni nelle penne per concentrati, in quanto le dimensioni rendono arduo il compito di installarne uno. Le penne per concentrati di olio e cera tendono ad essere più compatte e discrete.

FAQ Vaporizzatore per Erba Essiccata

PERCHE’ USARE I VAPORIZZATORE PER L’ERBA?

Bruciare qualsiasi cosa comporta la formazione di sottoprodotti dannosi, e lo stesso vale per la marijuana. Svapare l’erba piuttosto che fumarla può dare ai consumatori gli stessi effetti, ma con concentrazioni inferiori di sostanze chimiche e tossine.

PERCHE’ I VAPORIZZATORE SONO COSI’ COSTOSI?

I vaporizzatore fanno un sacco di cose. Producono vapore, ma per farlo usano batterie, elementi riscaldanti e schermi a LED. Inoltre, per garantire la sicurezza dell’esperienza di svapo occorre usare materiali di elevata qualità, ossia ceramica, quarzo e vetro al posto di colle e plastiche economiche. Oltre a fare tutto questo, i vaporizzatore DEVONO essere tascabili (almeno quelli compatti).

Migliore vuol dire anche più sicuro. Negli ultimi tempi si sono verificate molte meno esplosioni di vaporizzatore, grazie all’uso di circuiti migliori e al fatto che i materiali impiegati vengono testati più rigorosamente. Ultimamente, la maggior parte dei problemi è causata da mod meccanici. Quindi, ottieni semplicemente ciò per cui paghi, e al giorno d’oggi stai pagando per un prodotto più sicuro.

Quelli discreti costano un sacco, ma esistono anche buone unità sotto i €50. Le unità fisse possono essere un investimento. Per tutto ciò che può fare un dispositivo come l’Herbalizer, il prezzo elevato è giustificato. Questo dispositivo produce vapore medicinale e ricreativo. È stato progettato da scienziati ex-NASA. Inoltre, è provvisto di controlli touchscreen.

Queste tipologie di caratteristiche non sono economiche. Pensa al vaporizzatore fisso come ad un elettrodomestico come il frigo o la cucina, che costano anche un sacco. L’investimento iniziale è elevato, ma implica che il dispositivo durerà a lungo e funzionerà molto bene.

QUALI SONO I MIGLIORI VAPORIZZATORE?

Leggendo le recensioni dei vaporizzatore per erbe essiccate, è possibile capire quali caratteristiche debba avere un’unità per essere considerata la migliore. Se stiamo parlando di modelli compatti, dovrebbe avere almeno tre caratteristiche:

  • Materiali di costruzione di qualità
  • Impostazioni di temperatura regolabili
  • Prezzo ragionevole

Anche i livelli di calore pre-impostati vanno bene. Tuttavia, i migliori vaporizzatore forniscono all’utente la libertà di impostare la temperatura desiderata. I vaporizzatore fissi sono diversi in quanto sono già in grado di fare tante cose. Hanno tutte le funzionalità sopra elencate e anche altro. I modelli “desktop” dovrebbero essere, soprattutto, facili da usare. Senza dubbio vale il principio delle curve di apprendimento nel caso dei dispositivi fissi. I migliori vaporizzatorie “desktop”, tuttavia, sono quelli che un utente può iniziare ad usare immediatamente.

Cosa Occorre Per Essere il Migliore

Tutti i vaporizzatore descritti in questo articolo meritano l’appellativo di “migliore”. Possono essere di forme e dimensioni diverse. Possono avere configurazioni e funzionalità differenti, o essere realizzati a partire da materiali unici. Ma sono le loro performance ad accomunarli. Tutti questi dispositivi offrono all’utente il loro meglio. Producono tutti un vapore eccellente. Quasi tutti sono compatti (tranne quelli fissi), leggeri e facili da usare. Ma uno, in particolare, si distingue per il suo controllo innovativo: il Pax ha il Bluetooth, quindi può essere persino controllato tramite smartphone.

In Conclusione

I vaporizzatori sono una tecnologia in rapido avanzamento che sta modificando il panorama. Un vaporizzatore può essere impiegato con tutti i tipi di erbe, di prodotti botanici e persino con il tabacco. Ovviamente, è un articolo particolarmente popolare tra i pazienti che usano marijuana terapeutica e tra le persone che la usano per scopi ricreativi. Scegliere il tuo primo vaporizzatore può essere impegnativo. Siamo qui per aiutarti a trovare il prodotto perfetto. Grazie per essere stato con noi. Continua a seguirci e buono svapo!

Published: November 6, 2019 Updated: November 7, 2019


avatar

Comments

Leave a comment